In cammino

FredricRemington
Ho scritto di uomini in cammino. Di rotte pregne di immagini sacre in processione ma con preghiere in lingue diverse. Polvere. Volti severi e sporchi di terra. (il piano inizia ad essere incalzante). Ho visto che alzavano il passo. Ho sognato che ognuno di essi prendesse possesso dell’idea di essere un solo corpo. Un solo popolo dall’Oceania alla Groenlandia. E lì, come tanti (il piano diventa di nuovo dolce) ho visto che il mio sogno impossibile viene calpestato dalle paure e dalle voci degli schiavi che non sanno d’essere schiavi. Ma io li vedo lì. Li vedo che sono di nuovo in tumulto. Li vedo muoversi. E poi, vedo il tuo sorriso. Per un attimo mi fa sembrare che il resto non sia importante. (gli archi) ma non è così. Ti vedo che ti giri…mi guardi…. sorridi (il piano incalza di nuovo); è allora che la mia gente si rimette in cammio, supera i muri, spezza le catene. Le lacrime sono urla di gioia. Sono torri di guardia che cadono sotto i colpi delle nostre frecce. sono le nostre spade alzate al cielo in segno di vittoria. Tu sei la regina di guerrieri assetati di vittoria. Sei un popolo che si rincontra sotto le onde di un mare che è una promessa. Io sono colui che ha parlato di una speranza che ora ha lo stesso odore di una terra dove fino alla settantesima generazione coltiveranno le pesche, il grano e le fragole. E noi siamo ancora lì, come eravamo dietro le braccia guerreggianti di spartaco, dietro le barricate parigine, a baciarci sotto la pioggia di moltov nel ’68. O come quando eravamo statue silenti nei campi africani  dove volevano separarci e mettere in mezzo ai nostri corpi l’oceano. Eravamo lì ad aspettarci. Tu disfacendo una tela e io percorrendo un mare che non aveva fine. (il piano tace). Tu sembri, precisamente, il mondo che vorrei prendesse forma sotto le mie parole, i miei versi, i miei libri. O forse non lo sei, ma giuro che quel tuo sorriso lo sogno da quando per la prima volta vidi le mandrie di bufali percorrere una prateria al tramonto e io ne tramutai l’immagine a colori su una roccia eterna.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a In cammino

  1. Just me ha detto:

    “Tu sembri, precisamente, il mondo che vorrei prendesse forma sotto le mie parole, i miei versi, i miei libri.”, una delle frasi d’amore più belle che abbia letto tra le pagine della rete.

  2. vince2006 ha detto:

    Addirittura? Ne sono onorato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...