La notte lungo Trastevere

trasteverepsmt

Voglio scrivere. Così, tutto ad un tratto. alla faccia dei post in bozza che ieri ho ricontrollato, supplichevoli di vedere la luce. Poveracci. Ma la vita è questa, mia care scintille. Il tempo passa, lo shuffle di spotify manda i Radical Face e ti accorgi che non hai tempo per le puttanate. Nelle mie poesie c’è il protagonista, dicono che sia io, issato sulla finestra come una delle antenne televisive accanto. Guardiamo il mondo ma a seconda del periodo cambiano le sensazioni. Un giorno lo cavalco in maniera selvaggia, altre volte lascio che la pellicola vada avanti da sola e armato di pop corn poco salati me lo gusto e, come al mio solito, critico il regista. altre volte mi immergo a Roma come un corpo nell’acqua. Devi vedermi. Cammino di notte, nella notte, armato di cuffie che mi entrano direttamente nel cervello. Trastevere, un giorno, potrebbe essere portata a credere che ci sia un’anima qui dentro. Forse alla fine della corsa me lo diranno. Ci sarà un ufficio apposito che risponderà alle domande. Ho un paio di soggetti segnati qua e là. Un paio hanno rotto il cazzo, altri vogliono uscire fuori e bestemmiano verso le mie mani che dovrebbero, secondo la loro opinione, picchiare selvaggiamente la tastiera del mio mac. Io per sicurezza mi impregno di quello che dovrei scrivere. (ti piace di più la metafora della fermentazione, eh? Vecchio ubriacone). Blog, i gabbiani a Roma, quando urlano, lo fanno per un motivo preciso. Se loro istigano a dominare le correnti ascenzionali, perchè le mie parole dovrebbero essere una cronaca di una stanza orribile conficcata nei fatiscenti palazzi romani? Se ne sei consapevole, la prossima volta che incroci un volto lungo viale Trastevere, viale che a volte mi sembra lungo quanto il mondo, riuscirai a scavarci dentro e non sbaglierai niente. Alla fine siamo scintille scoppiettanti di un unico incendio. Non si può sbagliare di molto, davvero.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...