Montagne, confini e libertà

aurora monte

Le montagne mi hanno fatto sempre uno strano effetto. Il vederle stampate lontane, sull’orizzonte, con quell’azzurro che diventa più chiaro sulle schiere di monti meno vicini. Al tramonto, dalle mie parti, sembrano prendere fuoco e i Nibbi, che da noi non a caso sono Reali, sembrano andare a cercare la fiamma per incendiarsi e consumarsi, volando in tondo. Ma non è quello il motivo del loro prendermi le viscere senza neanche toccarmi. Sarà che le osservo in viaggio, soprattutto, lontano da casa. Spesso sono solcate da strade che sembrano essere ingoiate dai loro fianchi. Sembrano entrare dentro e sparire. Forse è quello. Le strade lì finiscono ma non le loro vette, sempre più chiare e cristalline, a seconda di quanto riesca ad allontanarsi l’occhio. Insomma, ti chiamano. Dietro quella vetta c’è la libertà e tu non lo sai. Anzi, lo sai ma hai timore ad affrontarla, a perderti, a far vincere chi è giusto che vinca. Per carità, lo so, anche il mare è da millenni simbolo di libertà. Io sono uomo di mare. Solcatore silenzioso e malinconico di spiagge in cui ho gettato parole e pensieri che solo le onde hanno percepito e custodito. Prendere il largo, però, è perdersi. E’ rimanere con la maestosità di quel fratello capriccioso che ti fa solcare i flutti solo perchè ti domina e ti ritiene sua proprietà. Vai per allontanarti da tutto. Non cerchi niente se non l’infinito che nel momento in cui lo trovi a 360 gradi, sotto quella mezza sfera, senza niente, nemmeno angoli, se non acqua non sai più che farne. Lo ricercherai per gustartelo ancora. Ma sai, blog, l’uomo, e forse soprattutto io, è incontentabile. Il successo, il raggiungere l’obiettivo, è deludente. Già. Fa strano esserne consapevoli. L’importante non è raggiungere l’infinito, il confine, il limite ma il cercare di raggiungerlo senza farlo, il percorso insomma. Perché il tuo confine lo metti sempre più là. Allunghi l’asticella di un centimetro per volta. Quindi, non raggiungerai mai l’infinito perchè lo sei diventato tu. Nel tuo insuperabile limite umano raggiungi un infinito infinitesimale che sei tu a spostare ogni volta. Ecco cosa sono per me i monti lontani. Un orizzonte che si sposta, irraggiungibile ma magnetico. Insaziabile cammino che trova giustificazione in se stesso. Forse, per uno come me tanto inabile alla compagnia umana, sono una speranza di riappacificazione ai miei simili. Lontano, su quei monti, c’è gente. Lo sai che ci sono. E’ ti incuriosisce il loro testardo vivere lassù. Senti come un’affinità. Anzi, loro hanno avuto più coraggio di te. tu ti nascondi dalla gente confondendoti tra loro. Quelli che stanno sulle montagne, hanno avuto l’accortezza di isolarsi senza rimare soli.Forse non è così. forse è così che la vedo io con quella stupida purerile illusione di trovare un simile al riparo dalle regole delle città e delle pianure. Oggi, in viaggio, erano diversi i monti. Pioveva e le nuvole ne inghiottivano le cime. Eppure si distinguevano bene ed erano chiare le più vicine, scure quelle subito dopo e grigie le più lontane. Non spaventavano. Mi è salita la voglia di sfidarle. Che vinca io o loro non fa differenza. Siamo ripartiti e la pioggia è finita. Le nuvole si sono diradate. Altri monti catturano gli occhi. Questa volta corrono dal lato opposto al mio viaggio e io mi giro per inseguirne la rotta. Il sole, spuntato solo per morire anche oggi sembra condividere la mia passione. Tanto è vero sta svanendo dietro il promontorio di un monte azzurro.

Vi
02/03/2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...