Buttato lì

surrender

Avevo iniziato a scrivere. Era uno dei miei soliti post ingarbugliati e privi di senso. Su Facebook ho messo una frase carina su Halleluja. Mi sembrava un buon inizio. Un buon inizio per iniziare a parlare delle solite stronzate. allora, facciamo così, quel post lo cancello e scrivo altro. Nel frattempo dalla pace interiore leggermente malinconica degli arpeggi del buon Jeff siamo arrivati a giramenti di scatole repentini ma ugualmente fulgidi e acrobatici. Già riportare in biblioteca “L’amore è un cane che viene dall’inferno” mi ha fatto inacidire. Che fregature le biblioteche. Ti imbrogliano. aspetta aspetta, mi sa che c’è una vignetta dei peanuts dove Linus, che eroe, chiede “Dov’è la fregatura”. Eccalà, amico mio. Sti bastardi ti passano roba buona dove intravedi soluzioni. Il vecchio hank, caro vecchio porco, diceva che non aveva soluzioni e per questo il suo numero era sull’elenco telefonico di L.A. Bene Charles, avrai anche ragione, ma ti giuro che qualche tua scopata messa in versi ci ha salvato il culo, ogni tanto. quella lì che alle gare di cavalli se ne andava con il primo che le metteva gli occhi addosso, l’abbiamo conosciuta anche noi. Ogni tanto fa bene sentirsi dire “Hey, amico, anche io ci sono passato”. e’ quella la soluzione, forse. Poi mi fai ridere, cazzo se mi fai ridere. Le parolacce però sono le mie. Tutte autentiche. Tu non c’entri. Dovresti vedere quanto fastidio prova mia madre, povera donna. Insomma, la biblioteca ha iniziato tutto. Ci ha provato a consolarmi dandomi in prestito tre libri ma è una fregatura, io lo so. Poi a casa, finita la pace musicale, ci pensano le donne a fregarti per bene. La capacità di rovinarti tutto con due minuti al telefono o con una sola immagine è incredibile. Secondo me se la studio per 5 anni universitari non la capirei…oddio, non che io sia stato un genio all’università. Ma va be. Fa niente. A volte invece credo che io sia solo un eterno insoddisfatto. ieri una grande giornata, oggi si mette in discussione tutta l’esistenza. E’ normale. forse per evitare la noia. Devo fare qualcosa per lo strano senso di pigrizia che mi colpisce su internet. Non so che immagine e che musica mettere. MMM. Faccio fare al caso. Ma il finale di sto post? Va be pazienza. Ho i piatti da lavare. Vita grama…almeno oggi.

Ma il riff non è uguale a “Generale”. Mah

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Buttato lì

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. francesco_qci_ ha detto:

    …semplicemente grande !!!

  3. ninavoice ha detto:

    L’entusiasmo s’accende con poco e scompare in un secondo.. è la condanna delle persone che guardano dentro i momenti e non di lato 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...