Post un po’ a caso

Blog, è davvero roba da andarsene a letto e svegliarsi alle 11. Il vino in circolo ce l’hai. e’ vero, non ti ha fatto effetto, maledizione. Ma magari è solo questione di tempo. Un altro bicchiere aiuterebbe, anche se non ti va. La stanchezza è tutta lì. Lo stress pure. Le scadenze improvvise che non avevi calcolato. Blog, dormi fino a tardi domani. Io, a quanto pare, verrò sbalzato fuori dal letto dal mondo e da quel suo altezzoso bisogno di espletare doveri. Lo faccio, blog. alla fine mi piace. A parte le sorprese inutili e la dolce vita al cinema che mi salta, probabilmente. Blog, va bene così. Mi sto gstando gli attimi come porzioni di eroina. O almeno, penso che sia un qualcosa del genere. Però quegli attimi mi danno pace. Quelli che si fanno di ero penso e spero lo facciano per quell’istante di calma assoluta dove il mondo è una tavola piatta dove disegnarci la tua pace. certo, per disegnare la pace penso tu debba toccare l’inferno. Non penso che il gioco valga la candela. Preferisco il mio vino a intervalli regolari…uesto discorso, sinceramente, non so cosa c’entri. Cinque ore e cinquantadue minuti. sono i minuti che dormirei se mi addormentassi adesso. La sveglia è già fissata e mi attende come un bullo delle medie per reclamare la sua merendina. Io non lo vorrei vedere ma mia madre si è messa pesante e dice che devo andare a scuola. Chissà se a lei in quell’ospedale le rompono le palle. E’ lì che mi attende. Aspetta me e i miei discorsi senza senso logico. Quello che non si aspetta è questo mio bisogno di scrivere e perdere ulteriore tempo. Non so blog. Voglio sprecare parole stasera. Sarà un post facilmente dimenticabile. Ma il solo fatto di aver appoggiato il culo alla sedia e aver ascoltato i pesanti ticchettii delle mie dita pesanti e sgraziate mi consola. Ho tante immagini sconnesse nel cervello, blog. Dall’altro lato della strada una finestra sola è rimasta accesa nel palazzo. Vorrei conoscere le vite di questa gente, penso di avertelo già scritto ma poi penso che la dietro ci sia qualcuno che è al cesso. Perde ogni poesia la mai fantasia. Ho sentito un rumore strano. Nah, chi se ne frega. Stanotte non ho neanche paura di morire. Vuoi qualche altra cazzata? Approfittane. Penso all’estero. vorrei andarmene, cazzo. ora ci starebbe pure una chioma di capelli nero corvino da accarezzare. Tzè,non c’è mai quando ce n’è bisogno. Ora mi sono rotto blog. Stasera hai esagerato. questo pezzo fa davvero schifo.

Ps foto e video sono praticamente a caso. la foto…mah. Per la canzone mi fido degli explotion

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Post un po’ a caso

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. semprevento ha detto:

    Mi pari alquanto inquieto bimbo…
    Ti ritrovo dopo vari giri e rigiri…che palle questo wp che si perde roba lungo il mio cammino…
    Sei un anima in pena …non sai che fare , dove andare, se a letto o qui a cazzeggiare…
    vorresti una ragazza, vorresti andare via…vorresti solo stare in pace con te…e con gli altri.
    La poesia nelle cose , nelle luci e nell’aria che respiri c’è, c’è sempre…ciò che manca è la pazienza..o forse c’è ma dorme e poi diventa apatia….
    Ti capisco eccome ….sperando di non aver sbagliato sensazione.
    Nella testa le idee e i pensieri prendono corpo ma ognuno di noi li eabora a modo suo.
    Lascia perdere le droghe, non portano a nula, se non ad un totale spegnimento di tutto…anche del pisello. Quindi mantieniti in forma con tutto ciò che stuzzica il tuo interesse…
    Non farmi fare paternali che non son la persona più adatta….
    Dopo un suggerimento del genere….mi sarei mandata a quel paese!
    🙂 ciao Vince….auguri per la tua mamma…..
    vento e ogni tanto fatti vivo ….

    • vince2006 ha detto:

      I tuoi commenti sono sempre una manna dal cielo. Partiamo subito con lo specificare che mia madre sta bene, in ospedale ci lavora, povera donna. Le tocca lavorare in dialisi, probabilmente il reparto più brutto di tutti e infatti sono tutti esauriti e litigano sempre. Per il resto hai quasi completamente beccato le sensazioni. Inquieto, più di tutti, è un aggettivo azzeccato. sono come quei bambini seduti al banco ma che hanno voglia che la campanella suoni per andare via. spero solo che non suoni troppo tardi, oppure di avere il coraggio di salutare tutti, chiedere un permesso, è uscire da quelle quattro mura. Per la ragazza non ti so dire, dipende dalle sere. Poi ogni tanto qualcuna arriva, poi se ne va o me ne vado io. Ora va così. Il problema è che forse andrà sempre così, me ne faccio una ragione. Meglio puntare a trovare qualcuna con cui stai bene che qualcuna che devi aspettare (forse invano) per tutta la vita. Non voglio la vita di Florentino Ariza….almeno credo. Boh. Ci penserò.
      Grazie di essere passata. Mi mancavano i tuoi commenti sempre perfetti. Conto di passare anche io quando finirà questo periodo bello tosto.

  3. semprevento ha detto:

    ..Sto cercando di sistemare la posta….mi fa girare talmente le scatole questo wp….comunque….
    ti ritrovo sempre alla fine!!!
    ho azzeccato …wow.menomale”””, ogni tanto mi tocca un momento di gloria!!!
    Non si più certo spiattellare tutto su questo mondo virtuale… ma l’inquietudine è una gran dama che rompe fortemente le Balle….
    Ci passiamo tutti , chi più chi meno….certo, questo non ti consola, lo so. A me a olte fa pure incazzare che mi si dica così…poi però mi dico tra me e me che c’è chi sta peggio….
    Già, come tua mamma, ki per lì ho pensato che stesse male….invece lavora in un reparto dove stanno davvero male… io non potrei farlo sai…Pensa che ( così divaghiamo un po’) faccio parte di un associazione onlus..insomma mi è stato chiesto se potevo far parte di quel personale che accompagna i disabili all’aereo…..ho detto subito di si….e che cazzarola!!! m’han chiesto se so usare il defibrillatore….. No scusa a che mi serve???
    Beh, mi dice il capo , serve nel caso ci sia un emergenza…un collasso…un infarto….”””

    Io allora mi son ritirata….ho detto che avrei fatto l’accompagnatrice e non l’infermiera…
    dopo alcuni dibattiti mi sono davvero arrabbiata perchè non capiva il mio punto di vista…e che il defibrillatore lo sanno usare tutti…si certo anche io lo saprei usare ..è facile…ma non mi va di usarlo sulla vita altrui..in situazioni così delicate…Mi ci devo abituare a questa cosa…e poi dovrei essere pure qualificata. dovrei fare un corso , io ho solo la prima qualifica….che è già molto per me.Sono emotiva a bestia sai…per mia figlia non ho problemi, non svengo e nemmeno mi tiro indietro, di necessità virtù, come si dice..so fare anche le punture , ma le faccio sulle chiappe che conosco bene…mica vado in giro a dire che sono un’infermiera…
    So assistere un malato …ho assistito mio suocere l’ho amato e coccolato…l’ho lavato, e vestito , imboccato e abbracciato e riso tante volte ma è stato un calvario emotivo. vederlo così, piccolo e fragile….
    insomma tutto questo per dirti che anche per fare una buona azione ci vuole il patentino!!!
    M’inquieto sa’!!!…Mia figlia è ipovedente ma grazie a Dio( se c’è) è autonoma abbastanza…..ti pare che debba farla accompagnare da qualcuno all’aereo??? vestiti con quelle tute arancioni o blu brutte come il peccato????? che tutti guardano, domandandosi che c’ha??? no sarebbe meglio una persona vestita in modo consono…una polo blu o una camicia bianca con giacca e il cartelino di riconoscimento??? anche l’occhio vuole la sua parte… poi se c’è un malato da trasportare ci sono i medici ed infermieri qualificati…quelli dell’ospedale per capirsi!!
    insomma tutto sto brodo per dirti cosa??? nulla d’importante..era per distrarti….

    Io t’aspetto , penso di aver sistemato la mia piattaforma così so quando vieni e quando vai…
    te però scrivi qualcosa così domani verifico le mail…magari metti un pezzo musicale carino 🙂 e basta…
    Insomma fai un POST..testina!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...