Salvami – Stelle d’acciaio – Antenne.

Salvami signore, salvami dal mio peccato. Salvami dai suoi lineamenti da madre benevola. Salvami da quelle guance che son promontorio del Sahara. Salvami signore dal bisogno di tentarla. salvami signore da me stesso. Salvami dalle mie paure e dai miei ponti argentati. Salvami dal ponte spuntato dal nulla accanto a ponte Marconi. Era brillante e alto. Da riva a riva sembrava poter contenere tutte le mie parole inutili. salvami, signore, dalle parole che non mi sovvengono. Qual è quella parola che è sinonimo di riassunto? Ehm… e’ sintesi, salvami dalla sintesi, signore. Come si chiama il cazzone egiziano al centro delle piazze di roma? Ehm… Il cazzone egiziano si chiama obelisco, signore. Salvami da esso, signore. salvami dal mondo che regge ognuno di questi e dai popoli che lo abitano che mi reclamano come loro re. Io non voglio esserlo, ho già troppi regni da mandare in malora. Salvami dai miei deliri, signore. salvami dal vino che mi da un senso alle cose. Salvami dal bisogno di ergermi in paradisi surreali come idolo dorato. Salvami dalle mie poesie e soprattutto dalla loro capacita di codificare i miei universi.

Non scrivo alle stelle,
squallide illusioni.
Le antenne dei palazzi
sono il mio esercito d’acciaio.
Uno accanto all’altro,
alberi di foreste surreali,
sono spine sul capo di un cristo
lungo quanto la città.
Ti muovono guerra, fai attenzione.
Le tue sette stelle dell’orsa,
con le loro poesie, non mi spaventano.
I tuoi poeti rampanti sono tutti morti.
Nell’acciaio e nel cemento
ho regni che durano da millenni.
Il tuo scettro è seppellito altrove, forse nel cielo.
Sui nostri mostri di metallo in movimento
abbiamo disegnato
un nuovo firmamento scintillante.
Le tenebre e la luce
hanno senso solo nel loro incestuoso
rapporto con la mia ombra.

17.33 8/10/12
Roma
Vi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Poesie e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salvami – Stelle d’acciaio – Antenne.

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...