Non ce ne frega un granché

Blog, forse meriti davvero qualcun altro che ti consideri per davvero. Che ti riservi la giusta attenzione. qualcuno che venga a scrivere ogni volta che pensa di farlo, senza perdersi in pessime stronzate, come faccio io. Qualcuno che in due minuti ti riesca ad aggiornare. Lo faccio anche io, lo so. Eppure, lontano dalla tua pagina bianca con sopra scritto “Add New Post”, mi sembrano così lunghi. Troppo per distogliermi dalle impegnative stronzate da cui ho perso interesse e, per inciso, da cui già mi distraggo abbastanza per motivi inutili. Meriti qualcuno che venga a scriverti non solo quando ha la luna storta e che abbia il coraggio e le palle di dire “quando mi girano i coglioni” senza dar adito a falsi moralismi. Lo meriti blog. Come meritava lei “qualcuno che le portasse le buste” o “qualcuno con cui bere un caffè”. Lo prendo sempre per culo quel poveretto. A lui e alle corna che si porta e che ho avuto il buon gusto di adagiargli sul capo. Probabilmente lui pensa la stessa cosa di me. Siamo pari. Eppure lei lo meritava. E’ vero, può pressapoco fare solo quello: portare i sacchetti della spesa con eleganza e buon gusto ma lei lo meritava. E noi, non meritavamo millenni di telefonate e chilometri di asfalto consumato. Bravo porta buste, falla felice: aggiungi un sacchetto. Non mi merita la parte di me che sa cacciare fuori quelle storie che mi salvano le giornate, eppure spero che si alimenti anche di questo lato oscuro. Altrimenti si può tranquillamente fottere lei e i suoi racconti surreali e poetici. Forse io, invece, non merito la notte. Con le sue urla lontane che mi torturano. che mi dicono: “Che cazzo fai lì, non è ora di scendere da quel cazzo di ottavo piano?” fottetevi, maledetti. Godetevi le idi di luglio senza prendervela con la mia già provata bramosia di scappare. Non mi meriti blog, lo so. eppure ti è toccato questo. cioè…io. L’hai capito, no? Io e i miei regolari post del cazzo. domani sarà già diverso. L’incazzatura sarà passata. Altri problemi saranno affrontati e sarò l’idiota di sempre. Guarda, magari nei prossimi giorni ti scrivo pure un post decente. che ne dici, eh? Forse blog. Rileggitelo tu il post che a me, come al solito, non me ne frega un cazzo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...