Il sofferente rumore della serranda che si avvolge su se stessa

(Salve, quest’oggi consigliamo di leggere il post sottostante ascoltando contemporaneamente il brano linkato alla fine. Speriamo che il connubio sia di vostro gradimento. “Prendetevi il vostro tempo”)

No senti questa: fuori c’è un sole magnifico, una giornata di quelle dove nel cielo c’è scritto “vivi e basta” con le nuvole ammassate. Per quello che ne so per strada ci potrebbero essere ninfee arrapate, folletti giocosi, saggi gnomi, prati dai fiori colorati e noi…stiamo rinchiusi in casa con le luci accese? Cioè, le luci sono accese! Ti rendi conto? Il sole fa girare il cerchio della vita manco fosse un concorrente di Iva Zanicchi, (Cento! Cento! Cento! Cento!) e noi ci nascondiamo dietro una persiana ancora mezza abbassata? E poi dici che l’umanità fa schifo. E ci credo, ci crogioliamo nelle tenebre più bieche, ci accoccoliamo nel buio, ci stiracchiamo nell’oscurità come gatte dopo l’amplesso. Alla fine, la notte, ti entra dentro. E niente fa più notte di due, tre, cento, mille cieli scuri che si incontrano. “Prima il dovere e poi il piacere” sono d’accordo ma credo che dovremmo riformulare la nostra idea di dovere e piacere. Il piacere non può essere una perversa ricompensa ad un dovere sprofondato nel più vile dei ricatti di questa società. Siamo esseri si o no? E fatemi vivere, cazzo. Concedetemlo sto cazzo di sole, poi vedi come ti produrrò qualcosa. Ma per farlo devo incontrare chi dentro ha un altro sole che esplode. Che banale retorica, fratello mio ma davvero non so come dirlo. Non possiamo vivere sotto la dittatura delle tapparelle abbassate. Aprile, esci sul balcone, mettiti i tuoi mille mondi sulle spalle e vai. La colpa delle città si palesa nelle mille finestre chiuse dove un’infinità di anime stanno lì staccate da tutto. Come è facile controllarle. Come è facile portarle dal lato scuro della forza. Porca miseria Luke, hai fatto il culo a tuo padre e non sei capace di battere un migliaio di finestre chiuse? Che la forza sia con noi. E’ giorno signori. Fate risuonare il sofferente suono della serranda che si avvolge su se stessa. Faranno male gli occhi, è normale, ma è così solo all’inizio. Poi desiderete averne altri dodici e comunque non vedrete abbastanza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il sofferente rumore della serranda che si avvolge su se stessa

  1. semprevento ha detto:

    …ma pensa te!
    io dormo con la “serranda su”..non riesco a dormire al buio…il buoi mi fa paura.
    ma non sono una fifona…è che sin da piccolina avevo un fratello despota…che mi ha costretta a dormire al buio totale anche quando tuonava…maledetto ciospo!!!
    E così crescendo e po avendo una camera tutta mia….ho sempre lasciato l’avvolgibile su…bello vedere la luna, il lampione…i fari delle auto che creano ombre sulle pareti…e vedere la luce del mattino…Io spesso fotografo l’alba….come vedi una ragione si trova sempre a quei comportamenti da reclusi di cui molti oggi soffrono…magari è una spiegazione spicciola…ma a me basta.
    la luce spesso da fastidio perchè ciò che ci sta intorno lo vediamo davvero chiaro, e non ci piace.
    Nella penombra ci sentiamo protetti…quasi velati e i nostri difetti diventano velati, impercettibili…
    Poi sta di fatto che a me la notte piace più del giorno…ma di notte posso pensare senza che nessuno mi disturbi…posso volare…il giorno affronto quello che è la vita…un po’ come gli alberi….fronde al vento alte in cielo , ma radici ben piantate in terra….

    E te..apri le tue serrande, sempre….non sei un tipo da ombra 🙂
    Buongiorno Vince..anche oggi ho la seconda mandata di tende….
    ma non penserò al tuo futuro….son tranquilla!!!
    …a presto ciospino!

    • bumpyescape ha detto:

      Non me ne parlare…che qui al lavoro avrei una vista panoramica…aime’ serrata dalle persiane, altrimenti c’e’ il riflesso sul monitor..eh..hai ragione, tanta ragione..
      P.S. mi stai facendo scuola di scultura con le immagini..!

      • vince2006 ha detto:

        Rodin. Bella, eh. Questa però non l’ho vista. E’ al museo Rodin che ho tranquillamente snobbato (i francesi insinuano velatamente, naturalmente non esplicitamente pena il volgare sberleffo, che sia al livello dei nostri Canova e soprattutto Bernini. Tzè, pusillanimi. Comunque tra due settimane potrei anche decidere di andarla a vedere. Devo rifletterci. Questa volta vorrei vedere il museo Picasso che le tre volte precedenti non ho visto e il Pantheon. Non c’entra niente ma vogliono soldi pure là sti disgraziati

      • semprevento ha detto:

        scusa Vince ma c’è anche a Pisa la mostra di Picasso…certo , non è la sua casa..ma insomma qualcosa di bello lo trovi anche qui, in questa Pisa così provincialotta!!

    • vince2006 ha detto:

      Eccomi eccomi. Scusate il ritardo. Comunque erano mezze abbassate. Ma tanto da giustificare la luce accesa. Uno spreco del resto. Comunque non sono uno da finestra chiusa, tranquilla. E’ la cosa che odio di più delle città. Questo numero enorme di serrande abbassate. Chiuse. Capisco di notte ma di giorno è una assurdità. Comunque questo non è un discorso contro la notte. anzi, io l’amo. E’ contro chi ha le tenebre dentro. Tutta un’altra cosa.

  2. vince2006 ha detto:

    Lo so lo so. Era per rendere più chiaro il concetto 🙂
    Comunque Picasso è ovunque ma semplicemente non so cosa potrei vedere a Parigi. I musei più importanti li ho già visti. Mi mancano proprio il Picasso e il Rodin

  3. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...