Dimmi che stai pensando a qualcosa di utile…

Le 13. Quest’orario significa solo una cosa: pranzo. Bene, come fai a cucinare se non ne hai la minima voglia? Oggi mi ha fregato pure la voglia di andare a mensa che non si è presentata. Ufficialmente per “rimanere a casa a studiare e non perdere qualche ora nel viaggio e nelle chiacchiere da bar post-pranzo” ahahahah che simpatica burlona. Come se qui non ci fossero i simpson e DragonBall. DragonBall!!! Mi fa venire in mente mio nonno che mi rimproverava di vedere (oddio, non mi ricordo il termine esatto che usava) quelle sciocchezze quando avevo 5 anni. All’epoca leggere i quotidiani o esporre tesi “sull’intensità dell’idea dell’inconscio nelle pretese artistiche degli individui” erano passatempi poco entusiasmanti. E’ quasi magia johnny e i cavalieri dello zodiaco mi prendevano di più. Perdonami, nonno. Il problema è ora. Capisco i Simpson ma…Dragon Ball. E che cazz. Ma va be, Nonno devi avere pazienza. Molta pazienza. Consolati con il fatto che prima e dopo la tv è sempre spenta. In compenso spreco giorni, mesi, anni davanti al mac. Lui avrebbe trovato altri termini per biasimarmi. Torniamo al pranzo, comunque. Non ho voglia di prendere in mano pentole e padelle ma c’ho na fame niente male. Mi verrà in mente qualcosa o scatterà la molla. Nel frattempo ho il cervello ben arroccato sulle sue posizioni imperscrutabili. Mi piace osservarlo, chissà cosa starà tramando. Qui la situazione degenera di giorno in giorno ma lui è tranquillo, calmo. Non so se fidarmi, non vorrei che fosse come quello che sta morendo annegato e chiede aiuto a Dio che promette di salvarlo. Passano tre scialuppe e lui, sicuro, dice di andare pure. Alla fine annega e se la prende con Dio e lui gli dice “ma scusa, ti abbiamo mandato tre scialuppe. Che cavolo ti gira per la testa? Ma cosa vuoi?” Eh già….non sono sicuro di aver capito il nesso ma come ti dicevo il mio cervello c’ha le sue ragioni, le sue idee, la sua logica. Mah. Lo sento che riflette, che pensa, rimugina. Ma non ne esce fuori nulla. Nel frattempo, cazzo, avesse pensato a qualcosa di più complicato di una fottutissima spaghettata aglio, olio e peperoncino. Amico, sei proprio una fregatura.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Dimmi che stai pensando a qualcosa di utile…

  1. Daniele Casolini ha detto:

    Salta a bordo amico, la rotta non la conosco, ma ho delle aringhe affumicate e del buon rum

  2. vince2006 ha detto:

    Rum…la parola magica. Arrivo.

  3. lupus.sine.fabula ha detto:

    Eh il cervello a volte sfarfalla, forse è la fame, forse… forse segue parabole invisibili tracciate sulla matrice del nostro io, forse. >Già, forse.
    Forse è la parola imperante nella vita, quella su cui ci gongoliamo quando non sappiammo deciderci tra la mensa, il non mangiare (questa ipotesi però la scartiamo sempre!) e il farci qualcosa di veloce tipo una spaghettatina aglio oGlio e peperoncino (la GL te la regalo in omaggio, così la pasta è un po’ più condita…).
    Forse. Forse. Forse.
    Forse davvero è molto semplice non decidere o rimandare.
    Un saluto! Anche al nonno che si arrabbierebbe ma farebbe bene perchè loro erano person di altra pasta, certamente, e non si incantavano mai dietro alle farfalle del loro cervello.
    Noi… generazioni perse invece. Perse. Forse.

    • vince2006 ha detto:

      I tuoi commenti iniziano ad essere più interessanti dei mie post 🙂 Sì, il forse è un gran bel problema. Mio fratello dice un “mo vediamo” ancora più terribile. Un po’ di decisione ci vorrebbe. Io ci provo. Il mio cervello spesso ci riesce solo che se avessimo un maggiore dialogo capirei realmente i vantaggi di tutto questo.

  4. semprevento ha detto:

    ahahahhhhasanta madreeeee!!!!!
    Mi fate impazzire!
    Bon, mi calmo.
    Ma scusa , dopo tanto pensiero , qualche uovo in frigo non ce l’hai???
    una bella frittatina…anzi , all’occhio di bue così c’inzuppi il pane…e ti fa bene al cervello! o forse al fisico? come lo zabaione…Quante storie per du’ pentole!!!
    Io ripiego sempre sulle uova che nel mio frigo non mancano mai..impara…al massimo una bella scatoletta di tonno e facioli..poi se ci vuoi la cipolla…tanto non baci nessuno presumo…devi stare a casa a studiare, o te lo sei dimenticato?
    macchè rum e rum…al massimo rum e pera…eh!
    una volta l’ho bevuto…ero depressa…son tornata a casa scalza….chissà dove ho lasciato i sandali…boh.ma sono quasi tutta astemia..era ovvio che mi perdessi qualcosa 🙂
    Il forse è una bella parola..lascia quel certo sgomento che a volte diventa intrigante, a seconda delle circostante..ma te sei troppo intellettualoide e la fai complicata…
    io da eterna sempliciona , mi piace mettere quel forse che sa di filosofeggiante ma alla fine è solo una presa in giro… chiaramente verso me stessa.
    sono una sempliciona? forse…e che ne so! il mio cervello va via che pare un tornado per poi trasformarsi in un refolo di vento…leggero e malinconico…
    per esempio..oggi mentre stiravo le tende di uno studio d’avvocati associati…omamma quante!!
    mi sei venuto in mente..e ho pensato..l’avrà trovata la sua strada quel ragazzino???
    mi mette qualche pensiero…Poi ho fatto una carrellata dei suoi post e mi son messa a ridere..
    e mi son pure risposta: ” certo che l’ha trovata , ma non lo sa ancora..aspetta che lo sappia e poi vedi che ti combina!”
    via, devo scrivere una mail seria…a presto, pentolino!
    🙂 vento
    ah , ma poi, che hai mangiato????

    • vince2006 ha detto:

      Ma mi pensi pure quando lavori? Ma allora ti voglio proprio bene 😀
      Andiamo con ordine: alla fine ho fatto aglio olio e peperoncino. Ho aggiunto un ingrediente delle mie parti, fatto da mio padre. E’ peperone rosso mischiato con peperoncino e fatto in polvere. Con sta pasta ci sta da Dio. intendiamoci, me la cavo a cucinare ma oggi non mi andava proprio. Non avevo uova, ecc ecc. Mi sono adattato. I fagioli li ho mangiati ieri a pranzo. Cerco di mangiare molti legumi e verdura. Ho praticamente tolto la carne dalla mia dieta. Mi ero imposto di mangiarne massimo 3 volte a settimana ma in realtà è quasi una settimana che non la mangio proprio. La pasta ha lo stesso limite ma mi sa che sta settimana sono arrivato a 4, ma va be.
      Grazie per la fiducia: in effetti non bacerò nessuno. Dice male in questo periodo. Periodo che dura da un po’ ma anche questo è un altro discorso. Dirai tu ma magari sei una bestia come quella del cartone animato. Ma che, non posso fare Romeo in un film di hollywood ma l’articolo è decente. Semplicemente non vende perchè gli agenti commerciali non vendono bene il prodotto. E va be anche qui.
      No io preferisco il rum. Rum scuro di alta qualità. Il mio preferito è lo Zacapa 23 anos. Per fare il rum e pera ti danno rum di infima qualità. Quelli li userei solo per pulire le tubature del lavandino.
      Per la strada non lo so. Forse sono ad un bivio e non so cosa scegliere. Un famoso poeta delle mie parti, Rocco Scotellaro, scrisse un’opera che si chiama “Qualcuno si ferma al bivio” diceva che all’incrocio ci fermiamo e non sappiamo cosa scegliere fino a quando le nostre gambe scelgono per noi. Forse per me è la stessa cosa, chissà. Ma spero, che come dici tu, senza saperlo l’abbia già presa la strada.
      Un bacione Vento.
      Vi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...