Pazienza, pure troppa.

Ecco blog, senti che perla ti lancio: “quando ti prefissi qualcosa puoi aspettare un giorno, due, tre, una vita intera ma l’importante è che tu la faccia” Eh!!! Che ne pensi?! ….ma sei un bastardo, come non è un gran che? Da quando sei diventato cosi da palato fine con le massime sulla vita. Va be, comunque, ho questa caratteristica. Devo fare qualcosa? La metto in agenda, me l’appunto da qualche parte, fosse anche quel pezzo di emmenthal che è la mia mente, e la lascio lì. Non me ne dimentico. Magari lo faccio, ma dopo un po’ torna. “Ah, sì!!! Devo fare questa cosa” A quel punto…non la faccio. Che ti devo dire. Tratto le cose come con il buon rum. Deve maturare. Nella sua botte di acero (si usa l’acero?) deve finire di fermentare per darmi il massimo del piacere. Perchè blog, farò tardi ma alla fine le cose le faccio. Non so come mi sentirei ad essere uno che le cose le termina subito. Ad essere uno che i piatti li lava subito dopo aver finito il pranzo e no alla fine della giornata con la musica nelle orecchie. Non so come sarei nel fare subito la telefonata che ho messo in lista. Non lo so e forse non lo voglio sapere. Semplicemente perchè io non sono così. chi se ne frega di quel tipo precisino ed efficiente. Lasciatemi con i miei deliri confusionari interiori. Se volete qualcosa la trovo subito, alla cieca, mettendo una mano nella borsa dove conservo le costellazioni e i vecchi ricordi d’infanzia. “Toh, eccoti quello scontrino. Era accanto al mio primo bacio dato all’asilo e dietro alla prima caduta in bici”. Ritrovo tutto. Senti che luogo comune: “Nel mio disordine trovo il mio ordine” Eh? Te lo giuro, sta cazzata è vera. Ah, altra cosa. Non la credevo possibile ma…sono un tipo paziente. Cazzo, che fregatura. L’impazienza è sinonimo di cambiamenti repentini. Io devo mediare, aspettare, dare fiducia. Posso cambiare vita ma se devo aspettare qualcosa non sarà mai troppo tardi. Il destino ha voluto che mentre prendevo consapevolezza di questa cosa iniziassi a leggere “L’amore ai tempi del colera”. Ehm, chi è di dovere nell’apposito ufficio? Sentite, io amo Florentino Ariza. E’ un personaggio che vorrei non mi assomigliasse in alcuni aspetti (Dai, sono un po’ più sveglio, certe volte) ma vi prego, una vita davvero no. Siate più clementi. E poi ho un altro carattere. Non può attaccare. Su dai, vedete che potete fa. Una volta “una persona” mi chiese se fossi uno paziente. Ahahahahahahahahah che fregatura. La dovevo prendere come una sentenza o un cattivo presagio. Mi sa di sì. Non fatelo sapere in giro. Se ve lo chiedono mi sono già rotto le scatole e chissà dove sono a non pensare affatto al passato.

Va be, per la canzone vado sul sicuro

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Pazienza, pure troppa.

  1. semprevento ha detto:

    E come al solito…ma quanto scriviiiiii!!!!!?????
    domanda ed esclamazione….uhm…però come sei inquietamente riflessivo!
    te le scrivi e te le canti…però sei bravo…hai torto e ragione allo stesso tempo …ahahahahah mica è da tutti…solo i fenomeni pazienti riescono in questa scalata della vetta!
    la tua massima non fa una grinza…e poi se la facesse …mio caro Vince io sono una provetta stiratrice….il mio lavoro è anche questo..stirare stirare strirare….ma anche lavare, decidere il lavaggio e prodotto….insomma sono una lavandaia… se hai bisogno di consigli , non esitare..per il resto…azzi tua!!!!
    🙂 ciao ciospetto…rido di bene!!!!
    vento

  2. semprevento ha detto:

    ho visto il video…..troppo ganzooooooooooooo..boia dèh…invecchiare così….ci son vicina…
    se perdo i freni inibitori..mi divertirò un casino!!!!
    L’ho messo nei miei preferiti….un giorno o l’altro ispirata ci scrivo qualcosa….

  3. vince2006 ha detto:

    Uhe vento, mi sei mancata. Il video di Hoppipolla è strepitoso. Una genialata. Ah, dov’è che ho torto? 😛

    • semprevento ha detto:

      ..o bischero, era un modo di dire… a torto o a ragione…lo sai che noi donne a volte si sparano a caso??? hahahhah ma poi si ritrova subito il filo….beato te che trovi tutto..io anche nella precisione sprecisa un trovo mai nulla….figurati te nel caos…ma a volte c’ho na fortuna sfacciata!!!! ma è rara…
      Una volta per fare la brava ho messo le chiavi infilate nella toppa e ho chiuso, sai come fanno le vecchine che si serrano in casa con mandata doppia e in più chiudono anche con la mandata blindata???’ ebbene son stata du ore a cercà le chiavi…. malecidendomi, imprecando…il cane incazzato che voleva fare i suoi bisogni ma siccome è educato in casa non lafa e allora piangeva e girava su se stesso ..insomma un casotto senza virgole….siccome c’hi un ramo d’edera finto attorcigliato alla maniglia della porta e siccome sono un po’ cecata ..non vedevo il portachiavi Spank per la precisione…che è bianco e si mimentizza con la porta!!! accidenti a me …mè venuto in mente un bel po’ di tempo dopo..sono andata abche a rufolare in frigo…a volte ce l’ho trovate.ma insomma….è meglio esser sguaiati..le metto dove capita..tanto a metterle nel posto giusto, un le trovo…
      Capito ora????
      a proposito mia zia mi ha sempre chiamata Pippolina…..ce dici? ci somiglia un po’???

  4. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...