Poca voglia

Non crederci blog, non crederci. Ti diranno tante cose di me, non tutte saranno vere. Tra l’elenco di banalità qualche verità posta male potresti trovarla. Ma non saranno cose cattive, probabilmente saranno semplicemente cose non vere. Quando ero piccolo e mi dicevano che qualcuno era lontano in città da Napoli in su me lo immaginavo camminare in una strada che non conoscevo. Le strade sconosciute, nella mia immaginazione, avevano un non so che di romantico e misterioso. L’invidia, come puoi immaginare, era dietro l’angolo. Non sapevo ancora fosse invidia. Devo averla covata dentro per molto tempo e ora vorrei tanto trasferirmi in qualche pianeta Extrasolare…diciamo in periferia. Ieri nelle vie dietro il Campidoglio, blog, mi sono sentito un po’ così. Purtroppo quel ragazzino così sveglio (cazzo, devo aver tradito le attese. Ero troppo avanti) non sapeva un sacco di cose. Qui ci siamo classificati, divisi, catalogati. Li devi vedere passare quelli che sono pronti, caritatevolmente, a donarti un sorriso dall’alto del loro maglione in cashmere. Devi vedere quelli che con i maglioni larghi strappati e i capelli alla rinfusa hanno smesso di tentare di far capire il loro essere alternativi. Chi ha detto che il vestito non fa il monaco? Non lo so come funziona con le tuniche ma con le divise funziona così. Ne mettiamo tutti una in attesa che qualcuno ci consegni un grado superiore. Nel frattempo il verde militare parla per noi e racconta le nostre vite, intenzioni, progetti. Che dire, blog? Non penso ci sia questo problema nella periferia galattica ma diciamo la verità: a volte smette di essere un problema, anzi. Guardo divertito. Non posso nascondere che tutto ciò mi piaccia. Ho il gusto dell’orrido. Potrebbero raccontartelo, ma tu ora sai che non è del tutto vero, non completamente. Non crederci. Ma in realtà, blog, puoi fare un po’ come cazzo ti pare.
Perdonami blog, non sapevo proprio che cazzo scrivere oggi.

E’ banale? Po esse, nun fa niente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Poca voglia

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. semprevento ha detto:

    ….mah!
    un ho capito na cippa!!!
    Sta di fatto che m’hai fatto venire in mente che a me Pisa non mi è mai piaciuta…
    però niente galassie ma solo mare!
    Ecco si, un’isola bella , gente normale ( di quelle che si fanno i cavoli loro), Ci si conosce ma solo così, con superficialità e rispetto, eccetto i veri amici…un lavoro artistico, creativo, di contatto con il mare…insomma hai capito vero?..un lavoro che non ha orari, obblighi di presenza …ma solo obbligo di fantasia e amore….tutto lì.Il guadagno? il giusto che serva per permettersi una pizza una volta al mese e far fronte ai soliti impegni che hanno un po’ tutti…
    Una vita adatta a me, alla mia testolina breve, al mio essere sempre con la testa al vento…
    Ecco, m’hai fatto venire in mente questo sogno che ho da anni…Il resto conta ben poco perché comunque i miei piedini son piantati bene in terra.
    L’Invidia? quella buona ..invidio chi vive sul mare….
    Ci vorrebbe un bel superenalotto…. 🙂
    Ciao Vince e il mondo.
    buona serata.
    vento

  3. vince2006 ha detto:

    Grazie dei commenti, Vento. Come sempre 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...