Anche questo è un viaggio

Ma perchè blog, questo non è un viaggio? L’ho già detto (mamma mia, quanto so’ ripetitivo), non possiamo valutare solo in base alla meta. Voglio girare per il Sud America. Passare per le Ande fino ad arrivare in Patagonia e poi nella Terra del fuoco. E poi? Poi la Via della Seta. Partendo dall’estrema Cina, passando per Samarcanda, andrei a toccare i minareti dei paesi arabi per perdermi nei canti del muezzin. Bene, ma come ci arrivo? Mi teletrasporto? Dovrò utilizzare qualche mezzo. Spero non un cammello altrimenti ci impiegherò trent’anni. Alla fine, per viaggiare da una città all’altra, dovrò camminare, correre, in una parola viaggiare, per territori immersi nella natura, lontani dalla mano dell’uomo, squisitamente depositati nel patrimonio che questo mondo, orgoglioso, regala a chi decide di “muovere il culo da casa”. Bene, e oggi? Non vedrò dal finestrino del bus dei posti che valgono bene sette ore e mezza di viaggio? E’ vero, è un Pisticci-Roma. Non arrivo a Baghdad o non risalgo il fiume Oxo. Eppure ti assicuro che le montagne lucane sono uno spettacolo niente male. E’ brutta l’abitudine. Le cose che vediamo sempre perdono di valore per i nostri occhi. che stupida cosa. Sarebbe bello addormentarsi e risvegliarsi all’improvviso e non capire dove ci troviamo. La sorpresa e la meraviglia ci colpirebbero e nel momento preciso in cui si capisce che quelle linee sinuose dei colli e dei monti all’orizzonte sono scolpite nell’anima da sempre verremo assediati da un senso di orgoglio e di amore. Così dovrebbe essere anche con una donna. Ogni mattino, al risveglio, si dovrebbe riscoprire come la terra amata a cui si appartiene. Il viaggiatore, a mio parere, è colui che scopre il mondo per rinsaldare il legame dal posto in cui proviene. Una volta, invece del cognome, si usava il luogo di provenienza. Se, nell’altra parte del mondo, mi chiamassero il “lucano” ne sarei felice. Questo bistrattato, sconosciuto gioiello mi rappresenta bene nel suo silenzio e nella sua luce ed è sempre bello tornarci. Bene blog, io vado. Un bel viaggio mi attende.
Vi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Anche questo è un viaggio

  1. semprevento ha detto:

    ….ammazza quante cose scrivi!!!!
    Bon…la mia memoria è davvero poca,… inizio a preoccuparmi…ma diciamo che in linea di massima ho capito il succo della tua chiacchierata
    Anche a me piacerebbe girare il mondo con predilezione verso le isole. Credo di essere stata un isolana nell’altra vita…adoro sentirmi circondata dal mare…mi sento a casa.
    Ed è anche vero che non appreziamo mai ciò che abbiamo sino a che non si perde definitivamente. Allora ci rendiamo conto che era davvero prezioso….oppure ci tuffiamo direttamente dall’altra sponda e ammettiamo di non aver perso nulla…ma questa è un altra storia.
    Se non ho capito male tu vivi a Roma o dintorni…di origine lucana ( avevo una cara amica che viveva a Matera) e mi pare di capire anche che ami moltissimo la tua terra…tanto da sostituire il cognome…mah, io son l’opposto tuo. benchè la Toscana sia una regione bellissima….io vivo a Pisa e posso dirti che lascerei questa città all’istante…e sentirmi chiamare pisana….mi urta un po’.
    ma si sa le eccezioni confermano le regole…Difatti mi chiedono sempre se sono livornese o fiorentina…le mie parole di fatto si mescolano abbastanza bene con l’accento fiorentino e livornese.
    Io credo che se andazzi via per dei lunghi anni , tornando magari alle mie origini sentirei di essere a casa solo perchè conosco le strade, i monumenti…sentirei quell’aria forse familiare…ma per il resto, una visita veloce e poi via!!!
    però mi piace la massima che hai citato …riscoprire la terra amata….un ritorno alle origini…
    Non è male…anche se non mi appartiene.
    Beh…chissà se hai capito qualcosa…a volte nemmeno io mi capisco.ma è normale… 🙂
    …allora buon viaggio…virtuale o no!
    vento

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. vince2006 ha detto:

    Il viaggio non era virtuale 😀 Come hai ben intuito vivo a Roma ma sono lucano. qui c’è poco movimento e mi sono concesso quasi un mese a casa. Sì, amo la mia terra ma forse è l’essere un “quasi emigrato” che me la fa amare. Non escludo un ritorno nella mia terra ma non è la mia prima scelta e lo ritengo, inoltre, poco probabile. Quindi sapere che da qualche parte c’è una terra che ti aspetta come una madre è piacevole. Sai che quando e se torni sarai accolto come un figlio, sempre.

  4. fry ha detto:

    beh spero di aver capito anch’io…. cmq scrivi veramente molto bene.. x me adesso basterebbe una spiaggia rovente con un mare cristallino al posto di questa nebbia… tipo zanzibar… proverò a vedere se c’e qualche offerta sui siti online.. ho provato su treeboo.it ma per adesso c’e poca gente..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...