Arsura

All’arsura cittadina,
tra le crepe sui volti
e nei coloriti motti,
ho innalzato un canto.
Cerco qui la vita
tra chi si trascina
il sole a fatica
sulle spalle stanche.
Nei sorrisi son fiori
che dall’astro prendono
forza e crescono gagliardi.
Nelle fresche verande
permangono a lungo
soltanto i vili.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...