Archivi del mese: maggio 2011

Il mattino in bocca c’ha le rondini e le allodole

Mio amatissimo blog. Ma ciao. Oggi l’allodola mi ha svegliato alle prime luci dell’alba…quella puttana. In realtà è stato il rumore molesto delle molle del mio letto. Urgono provvedimenti. Uno come me dedito alla break dance nelle ore di sonno … Continua a leggere

Pubblicato in Oggi, today, heute...iosc | Lascia un commento

Preso per culo da un blog

“Magari parla di te” “Blog, non prendermi per il culo. Senza che ridi ora. Sei consapevole che non si capisce niente in questa situazione? Altro che fraintendere. Qui posso confondere catene montuose per pianure. quindi lasciami nel mio brodo a … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

Luci e corsa

Mio adorato blog. Da questa parte di mondo sto ascoltando Vecchioni. Ha cantato in televisione (si, non so cosa è capitato stasera. Perché è accesa?) “Luci a San Siro”. Eh eh. Bella per vari motivi. Eppure mi ha portato a … Continua a leggere

Pubblicato in Oggi, today, heute...iosc | Lascia un commento

Via via via via

Non hai sentito l’odore della terra bagnata nascondersi dietro le note di Knopfler? Postcards from paraguay suonava e fuori c’erano le nuvole e un deserto lontano mi vedeva li al centro a mirare un monte sulla linea dell’orizzonte. E se … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ho sentito la notte parlarti

Ho un paio di sogni che ti appartengono. Se vuoi te li do appena ti vedo. No, non sono così lucenti. Be ora non farmene una colpa. E già tanto che tu possa passeggiare a braccetto di Morfeo nei miei … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

‘Til I find somebody new

Renditi conto. Sono di nuovo qui caro blog. Dai, su: non ci credi neanche te. Quasi quasi l’oblio era una dimensione a te più congeniale. Ora sto qua a romperti i coglioni. Sai, non poter scrivere a qualcuno ti crea … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Anima mia….li mortacci tua

Non lo capirò mai l’animo umano. Maledetto e strafottutissimo. Che bisogno c’è di elemosinare immagini che ti ricordino situazioni che non esistono ma che sarebbero potute essere. Anche grammaticalmente è una puttanata colossale. Ma che significa? Animo di merda. Maestri … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | Contrassegnato , , | Lascia un commento