Vado a vedere Roberto

    

 

"Papà, mi ha detto mamma che domani vai a vedere Juventus-Inter a torino, vero?"- "No a papà, io non vado a vedere Juve-inter…io vado a vedere Roberto"

Avrò avuto 7 o 8 anni. In quegli anni, spesso, il rapporto con mio padre era esclusivamente telefonico. Lui lavorava a Como e vi assicuro che Como è lontana dalla Basilicata, soprattutto per un bambino di 7 o 8 anni. Gia a quell’età il settentrione non mi attirava. Mi ricordo che non avevo voglia di raggiugere mio padre lì, avevo più voglia che lui ottenesse il tanto sospirato trasferimento e tornasse nella terra della luce. Nel frattempo dovevo arrangiarmi ad averlo a casa qualche giorno e qualche mese lontano, con conseguenze sul mio carattere. Le maestre alle elementari si accorgevano quando c’era mio padre per l’improvvisa allegria mentre quando non c’era tornavo ad essere un po triste e malinconico. Nei periodi di lontananza c’erano molte cose che ci tenevano legati. Erano tanti i discorsi che facevamo e io a quell’età gia parlavo di cose serie(mi ricordo che gia odiavo Berlusconi O_O che bambino precoce). Ma tra i tanti discorsi, due erano quelli che più mi facevano sognare: i cavalieri dello zodiaco e Roberto Baggio. Dei primi ve ne parlerò in futuro, del secondo ne parliamo adesso. L’amore per questo giocatore l’ho ereditato da lui che poche volte lo ha chiamato Baggio, ma sempre Roberto. Sì, lo chiamava per nome, come un fratello, un amico, una persona a cui vuoi bene. E come ne parlava. Mi ricordo che qualcosa brillava nei suoi occhi quando descriveva un suo dribbling, un suo tiro, un suo gol. Doverosa precisazione: mio padre è sempre stato dell’inter e cosi anche io, fin da piccolo. Eppure, Roberto lo amavamo anche se aveva quei colori bianco-neri addosso. Nel ’94 vidi i mondiali a Como, a casa di Papà, e ricordo ancora i quarti con la Spagna e la semifinale con la Bulgaria e i giorni conseguenti dove Papà diceva anche senza motivo:"E ma che gol, ma come si fa? Solo Roberto può farli, solo lui" E io gli andavo appresso nell’esaltazione del campione. Della finale ricordo solo che sapevamo benissimo che Roberto era distrutto, aveva problemi ad una gamba ed è per questo che piangeva contro la bulgaria. Ricordo quella partita benissimo: il quasi gol di romario, il palo baciato da Pagliuca. Ma ricordo soprattutto l’unico tiro di Roberto. Ricordo mio padre che gridò a mia madre mentre calciava il pallone: "Lidia!! Roberto!!!!" il tirò però era debole e lo parò Taffarel. Finì male quella partita, ai rigori. L’ultimo errore fu proprio di Baggio…di Roberto. Ricordo mio padre senza parole e le lacrime di mio fratello. Fu una brutta estate. Tornato in Basilicata ricordo che quando parlavo con i miei amici juventini e milanisti dovevo difendere Roberto. Lo attaccavano per quel maledetto rigore. Era inutile ricordare che era lui ad averci portato li grazie alle imprese con Nigeria, Spagna e Bulgaria. Ricordo che ero incazzatissimo. Da allora iniziai ad odiare i juventini: come si fa a non amare a prescindere Roberto?! Mah?!(dai non tutti i juventini, solo quelli che non lo amavano abbastanza o osano paragonarlo a quella chiavica di Del Piero) Non vi sto nemmeno a raccontare la felicità quando, qualche anno dopo, passò all’inter. Forse non era decisivo. Non sempre per colpa sua. Ma era bello rivedere negli occhi di mio padre quella luce ancora più scintillante.

Per la cronaca: quel Juventus-Inter finì 4-2 per la juve grazie ad una prova suoerlativa di Roberto….nè io nè mio padre eravamo dispiaciuti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Vado a vedere Roberto

  1. Unknown ha detto:

    da ciccio
     
    Baggio è un vero fenomeno, nessuno puo dire il contrario e nn puo essere paragonato a nessuno…poi secondo me ogni numero 10 del calcio nn puo essere paragonato a nessuno per caratteristiche e qualità…il post è bellissimo e dice la verità sul campione e fa vedere un bel rapporto tra genitore e figlio anche se tanti km vi tenevano distanti però una cazzata l\’hai scritta: non ci credo ke quando la juve vi ha battuti 4 a 2 grazie ad un mitico Baggio voi due eravate contenti…anche a me piacciono ibra, zidane ecc però quando giocano contro la juve spero nella loro peggior partita e sicuramente nn sono contento se giocano bene e vincono pure!!! sul tuo odio per i tifosi juventini è una cosa normale…nessuno va d\’accordo con i tifoi che hanno i paraocchi eppoi se tra le tiforie nn ci fosse un pò "d\’odio" sportivo il calcio nn sarebbe + bello….o no?
    ciao vincè e mi racomando curati che voglio farmi na partita con voi….ciaooooooooo
     

  2. Rudy ha detto:

    Ciao zenzo,bel post.come sai sono pienamente concorde con te Roby Baggio m ha fatto innamorare del calcio e per me rimane il + grande io abbia mai visto giocare(mi sn avvicinato ardi al calcio e d Maradona ho vissuto sl la parabola discendente).In quei mondiali ci ha trascinati in finale e quella partita nn doveva giocarla.cmq sempre grande Roby Baggio.Grandissimo campione dentro e fuori il rettangolo di gioco.gli pronosticarono la fine della carrier e lui qua all sokinetic ha fatto i miracoli e segnò doppietta dopo 77 day.W BAGGIO(ke io vorrei in figc)

  3. Giuseppe ha detto:

    Roberto, Roberto, Roberto, dove sei….dove sei Roby, dove sei…..questo calcio ha un estremo bisogno di te, campione dentro e fuori dal campo, prima di tutto un grande uomo, e poi un grande giocatore, e ne è la dimostrazione il fatto che abbia giocato in juve inter e milan e non abbia mai ricevuto fischi contro da nessuna delle tifoserie avversarie.Roberto Baggio era il calcio e come tale veniva osannato giustamente da tutti, un campione senza maglia, un campione come ormai non ce ne sono più, un campione, lo ripeto, di cui si sente una mancanza assurda.Voglio concludere con un verso di una canzone, forse l\’unico verso decente scritto dal cantautore che vado a citare"…ahhhh da quando Baggio non gioca più………non è più domenica…."già, perchè da quando Robeto ha appeso gli scarpini al chiodo, il calcio non è più lo stesso, e mai lo sarà più..grazie Roby… grazie di tutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...