Estate 2007 – Capitolo I

Qualche post fa avevo annunciato che, con la collaborazione del buon beppone (che sta giust’appunto scrivendo) avremmo fatto un’accurata cronaca dell’estate. Oggi riassumiamo a grandi linee quello che è successo nei primi giorni. Ci scusiamo per non aver scritto subito ma eravamo troppo occupati a vivere quello di cui oggi scriveremo. Nei prossimi giorni parleremo con dovizia di particolari di San Lorenzo e di tutto ciò che gli gira intorno.
 
DAY 1
1 Agosto 2K7
Questo giorno vede protagonista indiscussa la nostra cara Katia. Programma della serata era quello di imbucarci ad una festa di compleanno in un lido a mare: il nautilus; con la scusa che il dj era Vito, al secolo Harley Dj. Arriviamo al mare alle 23, e la desolazione ci accoglie. La festa deve ancora iniziare ed il lido è completamente vuoto. Dopo un’ora trascorsa nel cazzeggio più totale finalmente la festa inizia. E quì la prima sorpresa, la situazione è drammatica: la festa presenta una concentrazione massiccia di "wurstel" (tipica espressione milanese che sta ad indicare la presenza di soli uomini), e quì mi lascio andare ad un’affermazione: "Chist quà, a femmn, stonn mis pegg d nu" (questi, a donne, sono messi peggio di noi). Tant’è vero che noi alla festa non passiamo inosservati, vista la presenza di ragazze. La tentazione di andarcene è molto forte ma qualcosa ci trattiene dal farlo, forse le due americane che compaiono magicamente dall’acque come novelle sirene (la bionda meritava di brutto commenta il buon beppone). I ragazzi in particolare i più giovani vengono colpiti dalle extra comunitarie, e pregano di sorvolare sulla tragica situazione. A questo punto per risollevare in qualche modo le sciagurate sorti di questa serata decidiamo di affogare i nostri dispiaceri nell’alcool, proponendo al barista un semplicissimo Rum e Pera. Ai nostri occhi un’immagine spaventosa, il barista prende i bicchieri da long drink ed io inizio a sospettare qualcosa. Quando inizia a mettere del ghiaccio nei bicchieri anche gli altri capiscono la situazione, voleva mischiare rum e pera. Un urlo lo ferma "Nooooooooo, senza ghiaccio!!! ma soprattutto nei bicchieri piccoli e rum e pera separati!!!" esclamiamo all’unisono. Il barista ci guarda con aria sconvolta ed esclama "Ah, si fa così?" (O_ò). Non sappiamo se essere indignati o stupefatti, ma l’alcool ci fa dimenticare anche questo. Il problema sta nella qualità abbastanza infima del rum utilizzato che però non ci impedisce di fare due giri senza problemi. La festa inizia ad animarsi, scopriamo che Vito questa sera non fa il dj ma il vocalist, con risultati non molto soddisfacenti, ma l’alcool ci fa superare anche questo. Quello che ci stronca definitivamente è l’arrivo di una camionata di donne (gran topolone!!! afferma il buon beppone). Vi invito a ricordare la mia affermazione ad inizio serata. La festa entra nel vivo a tutti gli effetti, c’è la musica, c’è l’alcool, ma soprattutto ci sono le donne. E’ a questo punto che decidiamo di fare il terzo giro di rum e pera. Il barista ci sorprende nuovamente cercando di propinarci un rum bianco da discount, aggiungendo guardando con aria spaesata una bottiglia "altrimenti c’è questo….uhmmm…..Havana Sette, può andar bene?" (O_ò) Noi quasi bestemmiandogli contro lo invitiamo a preparare i rum e pera. La scena ora è tutta per Katia, decide di fare il suo secondo giro. Non avendo mangiato ed essendo per di più quasi astemia, potete immaginare il risultato. Nonostante sia lucida non riesce a stare in piedi, ma soprattutto, a chiunque gli si avvicini nel raggio di un metro esclama "ma io sto bene!". Decidiamo di andarcene con estremo dispiacere di Nicola Daniele e Marco, che avendo preso coraggio si erano buttati in pista nel tentativo di un approccio. Il tragitto verso le macchine non fa che confermare lo stato pietoso di Katia, non riesce a fare due passi in fila e se non sorretta da me o da beppe casca. La accompagnamo a casa e beppe deve aiutarla affinchè non si scamazzi di faccia contro il muro. Le ultime parole di Katia, prima di chiudere la porta sono: "No no, ma io sto bene!"
 
DAY 2
2 Agosto 2K7
Pisticci è la nostra meta, un concerto rock ci attende. Il problema è che ci è sfuggito un aggettivo nella lettura del volantino, ebbene, il concerto era di musica rock cristiana. Avvicinandoci al luogo del concerto veniamo accolti da un urlo del cantante, che con fare da perfetto hard rocker, degno del miglior Bruce Dickinson, esclama "Fate un urlo per il signoreeeee!!!!" (O_ò) la prima reazione è una sonora risata, coperta fortunatamente dal suono di una pessima versione metal dell’alleluja. La seconda è un laconico "scemnin!!!" (damose, andiamocene, namo). Ritorniamo quindi nel corso e mentre io mi apparto con marisa si consuma l’ennesimo capitolo dell’affaire marianna-enzo. Evitiamo di commentare per non offendere nessuno, ma lasciateci almeno dire, che dopo 6 anni ci hanno scartavetrato i coglioni. A questo giro pare che la cosa si sia definitivamente chiusa, noi tutti preghiamo per questo, ma qualcosa ci dice che nuovi capitoli s’apriranno. Vi riamandiamo alla nostra futura creazione, un fumetto che narrerà gli ultimi sei tormentati anni della nostra vita, il cui titolo dovrebbe essere, a meno di ripensamenti e querele, "1m e 48 sulla terra". (annunciamo che con grande probabilità che dovremo sicuramente apportare delle correzzioni al testo). Da segnalare il rientro a casa con un’accesa discussione tra me e marianna su questo argomento. Durante una pausa di questa accesa discussione nicola esclama "Katia, e citt, semb parl!!!" (Katia, stai zitta, parli sempre!!!). Da notare che Katia non aveva proferito verbo durante tutto il viaggio, e la sua reazione è "ma io sto bene!!" E su questa chiudiamo.
 
Al prossimo resoconto
Vince e Beppe
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oggi, today, heute...iosc. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Estate 2007 – Capitolo I

  1. Luisa ha detto:

    Ma voi nn state beeeeeeeeeeeneeeeeeeeeeeeeee!!!!
    E il primo sei proprio tu….avrai studiato troppo mi sa (battutona enorme)
    Io sul tuo 10 agosto ricordo una storia divertente, o sbaglio? 

  2. Miriam ha detto:

     m scoccia leggere

  3. Daniele ha detto:

    Ricordo l\’Accaduto come fosse ieri mio caro compagno!!! Bestemmiai quel giorno!

  4. Vincenzo ha detto:

    Tu bestemmi tutti i giorni 😀

  5. Katia ha detto:

    E si,quella si ke è stata una bella serata! l\’ebrezza della "sbornia" (è un parolone visto ke ero semplicemente brilla…semplicemente!)
    e soprattutto non sentire il freddo di quella sera: con un pò d\’alcool in corpo faceva abbastanza caldo!
    Comunque, caro Vì, so contenta che tu abbia tralasciato un piccolo particolare…. (mettiamo su un velo pietoso)….!
    Grazie a Vì e Peppe per il sostegno morale e soprattutto Fisico! ahahah….!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...