Guardami ancora, Amore “Epico”, Ancora io e te…notte

Qui scrivo tre poesie…l’ ultima l’ avevo gia scritta nel tema del "rasoio" ma forse non era il posto più adatto e quindi la ripropongo qui.

 

Guardami ancora

 

Guardami ancora. Lasciati confondere con l’ aurea brezza mattutina

Lasciami respirare i tuoi capelli dall’ odore di lavanda o di fiori di campo

Fatti accarezzare come un fiore primaverile, fatti toccare piano

Come si fa con quelle cose proibite, che desideri per anni

E il cui valore ti è pesante tra le mani.

Lasciati amare come il vento ama gli alberi

E le onde amano la battigia.

Lasciati sussurrare quello che le notti d’ agosto non potrebbero dire

O quello che la rugiada ai prati non oserebbe raccontare.

E lasciati guardare ancora

Come una rosseggiante alba

Come una valle dalla cima di una montagna

Come il mare dopo l’ inverno.

E come un diamante ti porterò tra le mani

 

 Amore “epico”

 

Oltre le pieghe del tempo

cercherò la tua voce

assaporandola nel susseguirsi degli anni.

Attraverserò inconsapevolmente strade sconosciute

per donarti la solita rosa rossa

Compirò imprese leggendarie per toccarti.

Libererò e guiderò i titani

dalle loro anguste prigioni

x scalare l’ olimpo

e cercarti tra gli dei.

Ruberò il bene prezioso di Bellerofonte

x controllare nei deserti e sopra i monti.

Mi farò amico Nettuno e guarderò negli abissi.

E quando ti troverò in un alone

di mistica bellezza

circondata dai petali di cui

ti ho gia fatto dono prendi

tra le mani anche questo fiore

e sorridimi affinché passi la fatica

ed io abbia la mia ricompensa

 

Ancora  io e te…notte 

 

Ancora qui, io e te notte

Faccia a faccia

luce splendente e oscurità

Pallido fiammeggiante baleno

e oscuro oblio notturno.

Ti cedo l’ ennesima lacrima

dall’ odore acre di sconfitta

l’ ennesimo sguardo alla finestra

l’ ennesimo sguardo ad un mondo

momentaneamente assente.

Ancora qui notte, ancora qui

a raccattare preghiere

da spargere al vento

sperando che qualcuno le colga

a sperare in un nuovo sole.

Eccomi qui notte a spalle larghe

ti sfido di nuovo

solo io, te e i miei fantasmi

che vedrai svaniranno con

i bagliori dell’ alba….

allora vincerò nuovamente

allora cadrai sconfitta

ma aspetterò ancora la fine del giorno

e saremo ancora io e te notte

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Guardami ancora, Amore “Epico”, Ancora io e te…notte

  1. antonella ha detto:

    belleeeeeeeeeeeeeeee!!!!!
    in particolare l\’ultima!!!

  2. Luisa ha detto:

    =)
    come scrivi tu, cuginetto mio non scrive non senssuno =))
    tutte e tre stupende!
    in particolare la seconda: è pura dolcezza, poi leggerla col sottofondo di "una storia d\’amore" di jovanotti fa uno strano effetto…
    la terza è tua, sei tu…! boh non te lo so spiegare, leggo la poesia e sembra di parlare con te…ok, non te lo so spiegare!!!
    bravo cuginetto!
    luisa
     

  3. Marianna ha detto:

    ciao zenzo!!eccomi qua a scriverti il commento che aspettavi da tanto…ho letto tutte le tue poesie e lo sai che sei il mio poeta preferito!non capisco però perchè non fai un bel libro…avresti successo, sai?complimenti davvero!!! un bacione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...